QUADRO NORMATIVO, VALUTAZIONE DEL RISCHIO, FUNZIONE E ARCHITETTURA SGS

PDCA1

Modulo VDR  18-19 Aprile e 2-3 Maggio 2018

Modulo SGS   5 -6 e 19-20 Maggio 2018

PRESENTAZIONE

L’obiettivo del corso è fornire una conoscenza sistematica ed organica delle norme, degli strumenti di analisi dei rischi, oltre che le funzioni e l’architettura dei Sistemi di Gestione.

Il corso è suddiviso in 2 moduli:

Modulo VDR: Il corso è finalizzato a fornire le principali nozioni teoriche e pratiche sulle metodologie necessarie per svolgere valutazioni di rischio, e la sua applicazione in ambito ferroviario.

Modulo SGS: Il corso si propone di offrire gli strumenti per poter intervenire sulla produttività aziendale e permettere il raggiungimento degli obiettivi di salute e sicurezza con un’efficace prospettiva.

Per ciascuno di essi è prevista una giornata dedicata al relativo quadro normativo attualmente in vigore.

Per ottenere per ottenere il rilascio dei 3 attestati (Quadro normativo, ADR e SGS) è obbligatorio partecipare ad entrambi i moduli.

DESTINATARI

Il corso è rivolto a SGS e loro assistenti, sia delle Imprese Ferroviarie che dei Gestori dell’Infrastruttura.

DURATA E LUOGO

Modulo ADR:  18-19 Aprile e 2-3 Maggio 2018
Modulo SGS:    5-6  e 19-20 Giugno 2018

Il corso si terrà a Roma presso la sede di For.Fer.

 

PROGRAMMA DIDATTICO 

Modulo VDR

 

Quadro normativo in materia di sicurezza ferroviaria
L’incidentalità in ambito ferroviario
Gli eventi pericolosi (hazard) e la loro gestione
Analisi RAMS
Metodi qualitativi dell’AdR
Metodi semi-quantitativi dell’AdR (matrice dei rischi)
Metodi quantitativi dell’AdR
Il fattore umano
La sicurezza come prestazione misurabile
Rischio individuale e rischio sociale
Concetti generali dell’analisi di rischio (AdR) nel quadro normativo europeo e nazionale
La valutazione dei rischi nel settore ferroviario: il quadro normativo europeo e nazionale
Procedimento di valutazione dei rischi
La valutazione dei rischi secondo il Regolamento (UE) 402/2013
Linee guida ANSF n. 1/2011 del 12/05/2011 sull’applicazione del Rego. (CE) 352/2009
Integrazioni e modifiche del Reg. 1136/2015 al Reg. 402/2013
Esempi di valutazione dei rischi
Caso di studio n. 1: applicazione del procedimento di valutazione dei rischi a modifiche riguardanti l’infrastruttura
Caso di studio n. 2: applicazione del procedimento di valutazione dei rischi a modifiche riguardanti il materiale rotabile
Test di apprendimento a risposta multipla sugli argomenti del corso

 Modulo SGS

Attribuzioni in materia di sicurezza della circolazione ferroviaria: ruoli, responsabilità e compiti
Il contesto di riferimento: l’European Union Agency for Railways (EUAR), le National Safety Authorities (NSA), l’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie (ANSF)
Normativa europea e legislazione nazionale in materia di SGS
Certificato di Sicurezza (II.FF.) e Autorizzazione di Sicurezza (GG.II.)
Requisiti ed elementi essenziali di un SGS
Linee guida per la predisposizione di un SGS
Processi e “procedure di sistema” di un SGS
Processi e “procedure operative” di un SGS
La documentazione di un SGS (Manuale, Procedure, Allegati, Dossier, Piano annuale della sicurezza, ecc.)
Gestione degli elementi del sistema
Definizione degli obiettivi
Pianificazione, attuazione, monitoraggio
Valutazione delle prestazioni e miglioramento
Gestione delle non conformità, analisi delle cause, individuazione delle azioni preventive e correttive
Lavoro di Gruppo: calcolo di indicatori sintetici relativi al dimensionamento della struttura SGS
Test di apprendimento a risposta multipla sugli argomenti del corso

PREZZO

Singolo Modulo  € 2.000 (IVA esclusa)
€ 1.900 dal secondo iscritto per ciascuna azienda

Corso completo €3.800  (IVA esclusa)

Course Features

  • Lectures 0
  • Quizzes 0
  • Duration 8 Giorni
  • Skill level Tutti i livelli
  • Language Italiano
  • Students 2
  • Assessments Yes